GIANNI AMBROGIO 

BIOGRAFIA

BIOGRAFIA

 

Gianni Ambrogio nasce a Treviso nel 1928. All’età di sette anni esegue il primo quadro a olio su vetro rivelando una forte predisposizione alla creatività. Dopo il suo esordio ufficiale nel 1947 con una personale presentata da Giovanni Comisso, partecipa nel 1949 alla prima edizione del premio Taranto assieme ai grandi maestri italiani come De Chirico, Carrà, De Pisis e Sironi. Da quel momento l’arte diventa la sua professione. In seguito ha anche l’opportunità di acquisire la tecnica dell’affresco lavorando per la sovraintendenza ai monumenti di Venezia come restauratore. Ha diretto tre gallerie d’arte a Treviso facendo così conoscere alla città grandi artisti come Guttuso, Sassu, Tomea, Guidi, Saetti, Mascherini, Tassinari e molti altri.

Ha vissuto a Parigi e in Bretagna. Nel 1970 apre uno studio a Milano per meglio captare gli umori e i fermenti culturali di quella città, ove lavora fino al 1982. Viene segnalato da Carlo Munari nel terzo volume del Bolaffi della Grafica. Espone in tutta Europa e anche oltre oceano. Partecipa a rassegne internazionali vincendo numerosi premi, come nel 1973 l’Europremio di Londra, in cui risulta essere una delle realtà più promettenti della pittura europea. Vince due primi premi a Tuzla nell’ambito della più grande Biennale Internazionale del disegno originale. Inoltre vince, ex equo con il maestro Margonari, a Dozza Imolese il concorso “Il Muro Dipinto“.

SULL' ARTISTA

Nel 1992 gli viene dedicata una mostra antologica al Museo di Roma a Palazzo Braschi. Viene scelto dal critico Giorgio Di Genova nel concorso internazionale de “Il Giornale dell’arte” dal titolo “I Magnifici Cinque” nel 1998. Alle sue opere si sono interessati grandi firme della critica come Solmi, Di Genova, De Micheli, Mazzariol, Segato, Portalupi ecc. Inoltre ha destato il vivo interesse di letterati e poeti come Zanzotto, Chiara, Ruffilli e Spagnoletti. Scrive e fa critica d’arte, attualmente collabora con la rivista “Terzo occhio” di Bologna. Nel 2009, in occasione del suo ottantesimo compleanno, il comune di Treviso gli dedica un’ampia mostra antologica, nel complesso museale di Santa Caterina, a cura di Marco A. Romano e Amarilli Gastaldi. Nel 2010 in collaborazione con il comune di Mareno di Piave è stata costituita “La Fondazione Gianni Ambrogio” entità  pensata per mantenere viva e sempre attuale l’arte del Maestro. Gianni Ambrogio partecipò anche alla Biennale di Venezia. Oggi vive e ha il suo attuale atelier a Carità  di Villorba, Treviso. La sua continua e alacre attività  di pittore, scultore e ceramista, lo porta a essere il punto di riferimento per un folto gruppo di artisti. Cura i propri allievi con la medesima passione sanguigna che lo ha caratterizzato durante tutta la sua vita e la sua storia d’Artista. Permangono accesi e frequenti i contatti con i più importanti centri culturali nazionali e internazionali.

CONTATTI

INDIRIZZOVia dei Mille 2 , Carita’ di Villorba (TV)

CONTATTI : 0422 911056 

e-mail : info@gianniambrogio.it 

sitowww.fondazioneambrogio.it

 

DOVE TROVARMI 

1 + 8 =

ENTRA NEL MIO SITO