TEXT Duomo di San Liberale

Il Duomo di Castelfranco venne eretto al centro della città nel 1723 dal giovane architetto ventitreenne Francesco Maria Preti. La sua costruzione comportò la demolizione di una parte delle mura cittadine e l’abbattimento di un’antica chiesa romana. La cattedrale è disposta tra la Casa del Giorgione e il Monte di Pietà e presenta uno stile neoclassico con una navata centrale e tre cappelle per lato comunicanti mediante altrettanti giardini. Il Preti utilizza al suo interno, come accadde nel Teatro Accademico, la Media Armonica Proporzionale che rende soavi le proporzioni fra la luminosa navata e la lunghezza e larghezza del Duomo. Il perimetro è contornato da un ordine architettonico ionico, mentre nella volta a crociera è presente la tomba del giovane architetto che l’ha progettata. Nella cappella Costanza si può ammirare la famosa pala del Giorgione “ Madonna in trono col Bambino tra i santi Giorgio e Francesco”, affrescata dallo stesso nel 1505, mentre nella Sacrestia sono rappresentati ben sette frammenti di alcuni affreschi del Veronese, artista italiano rinascimentale della Repubblica di Venezia.