PAOLO DEL GIUDICE 

BIOGRAFIA

BIOGRAFIA

 

E’ nato a Treviso nel 1952 e dipinge da sempre. Elabora presto un linguaggio autonomo conseguendo nel 1970 il primo premio alla X Biennale Triveneta di Cittadella. Dopo il liceo scientifico frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia e, nel decennio 1973/1983, partecipa alle iniziative della Fondazione Bevilacqua La Masa. Negli anni successivi inizia quell’indagine sui luoghi della vita, dell’arte e della memoria che lo vede coinvolto tuttora. Espone alla galleria Avida Dollars di Milano (Oggetti – 1985; Archeologie – 1990) e all’Attico di Roma (Tre su mille: tre artisti scelti da Sargentini – 1986, Ritratti – 1990 e varie successive). Nel 1991 inizia la collaborazione con lo Studio Gastaldelli di Milano. Tra le varie personali Interni (1992); Venezia: tentativi di immersione (1993); d’apres (1999). Nel 2002 realizza l’esposizione Biblion nel Salone abbaziale di Sesto al Reghena. Seguono le personali milanesi Elogio della pittura (2002) ancora allo Studio Gastaldelli e, l’anno successivo, Architetture dell’anima nello Spazio Ta Matete; Pagine Nere (2003) all’Attico di Roma; Il sentimento dell’arte (2004) a Palazzo Isolani a Bologna; Percezioni di paesaggio presso Ghiggini Arte Contemporanea, Varese (2005); Forza motrice (2005) nell’Hangar ATAC di Piazzale Prenestino. Nel 2006 presenta Pier Paolo Pasolini: volti 1988 – 2005, nel Palazzo Ducale di Mantova: un ciclo di dipinti ispirati all’icona del poeta. Nel biennio 2006-2007 realizza il ciclo espositivo Viaggio in Italia corredato da un catalogo che sintetizza vent’anni di ricerca, con tre grandi rassegne a Spoleto, Venezia e Bassano del Grappa. Sempre nel 2007 tiene una mostra antologica dal titolo Pietas Mundi alla Galleria Sagittaria di Pordenone.

SULL' ARTISTA

Nel 2008 riprende Viaggio in Italia nella Galleria di Palazzo Dolmabahçe ad Istanbul. Da settembre 2008 inizia Memorie di carta, un altro percorso biennale a Gorizia, Casarsa della Delizia, Roma, Udine, Mantova, Ivrea – su una vasta tematica dalla carta, al libro, alle biblioteche, ai volti di scrittori e poeti. Nel 2010 inaugura lo spazio espositivo della nuova biblioteca civica di Pordenone con la mostra Post scripta, scrittori e poeti tra Veneto e Friuli. E’ presente nella rassegna itinerante Collezione 7×11, la poesia degli artisti e realizza la grande esposizione Verde rame nell’edificio dei forni fusori delle miniere di rame della Valle Imperina. Nel 2011 è invitato alla sezione veneta del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, nella sede di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta. Dedica l’intero anno alla realizzazione dell’evento Percorsi dipinti – sguardi quotidiani su Treviso, un omaggio alla sua città in nove sedi del centro storico, tra chiese, musei e spazi pubblici. Nel 2012 partecipa, a Roma, alla mostra Montaggio delle attrazioni all’Attico di Fabio Sargentini. Organizza la più completa esposizione degli ultimi tre decenni nel complesso dell’ex Macello di Padova. E’ presente nei vari volumi de La pittura in Italia – il ‘900 e la Pittura nel Veneto – il ‘900 (Electa Milano).

CONTATTI

INDIRIZZO : Viale Quindici Luglio 11 , Treviso (TV) 

CONTATTI : 0422 430855

e-mailinfo@paolodelgiudice.com 

sitowww.paolodelgiudice.com

5 + 10 =

ENTRA NEL MIO SITO