Pieve di San Pietro  

La Pieve di San Pietro è la più antica e preziosa della Marca Trevigiana.

Venne eretta intorno all’anno mille. Numerosi fedeli vi si recavano per il battesimo in quanto era l’unica Chiesa ad avere la fonte battesimale.

L’ampio porticato custodisce cinque affreschi tardo medievali, rappresentanti la Vergine con il Bambino e diversi Santi.

Uno di questi è il Cristo della Domenica, affresco rarissimo che raffigura l’iconografia del Signore sanguinante a causa dei diversi attrezzi di lavoro intorno a lui.

Il messaggio che l’artista vuole dare all’osservatore è molto interessante in quanto vuole far percepire il terzo comandamento, secondo il quale lavorare la Domenica ( giorno dedicato al Signore ), comporta per il Signore un secondo Martirio.

Il Campanile in stile romanico si trova a destra della facciata, mentre sul lato sinistro sorge il cimitero e le cappelle sepolcrali.

L’interno, composto da tre navate, ospita antichissimi affreschi di vari artisti e con raffinati accenni di gusto bizantino.

La Pieve dunque offre ai visitatori uno spettacolo artistico vario e inconsueto.