VILLA CIPRIANI 

LA STORIA

Costruita in epoca palladiana, la struttura attuale della Villa ha subito certamente notevoli interventi nel XVIII secolo. La prima notizia certa riguardo alla proprietà risale al 1889, quando il poeta inglese Robert Browning la acquista dal signor Gaetano Rossi. E’ a causa dell’influenza del poeta, appassionato estimatore della campagna fiorentina, che la casa acquista quell’aria da nobile dimora toscana, che così bene si sposa con le dolci colline asolane. La villa passa in eredità al figlio Robert Wiedeman Barrett Browning che si stabilisce definitivamente ad Asolo. Nel 1902 quest’ultimo la rivende per una considerevole somma all’ingegner Zennaro, trevigiano, che la dona alla figlia in occasione delle nozze con Sebastiano Galanti, giovane appartenente ad una agiata famiglia veneta. Villa Galanti è per molti anni una tranquilla residenza di campagna, destinata alle vacanze estive e all’ospitalità, fino a quando la famiglia decide di darla in affitto ai fratelli Cimetta, gestori del Rifugio del Monte Grappa, che per primi la trasformano in locanda, dandole il nome di Albergo Belvedere. Nel 1962 la proprietà passa di mano: Rupert Edward Cecil Lee Guinness, Lord Iveagh – della famosa famiglia irlandese, la acquista e ne conserva la destinazione a locanda. E’ il Guinness della birra, uomo d’affari, politico, filantropo, generoso sostenitore di ricerche scientifiche, cancelliere dell’Università di Dublino e proprietario terriero proprio in quel di Asolo. La vera svolta avviene quando il Visconte negli anni ‘60 decide di trasformarla in Villa Cipriani, incaricando della gestione il famoso fondatore del Harry’s Bar di Venezia, Giuseppe Cipriani. E così da decorosa locanda la villa si trasforma in raffinato piccolo gioiello di campagna. Nel 1974 Villa Cipriani entra a far parte della Ciga Hotels, poi Starwood ed infine di un gruppo privato. Nel 2012 viene acquistata da Massimo Zanetti, patron del gruppo Segafredo.

LE CAMERE

Un tempo fu la prestigiosa dimora di proprietà del famoso poeta inglese Robert Browning che, dopo aver perso l’amata moglie, Elisabeth Barrett decise di riporre accuratamente il ricordo e le memorie di vita vissuta assieme acquistando un’antica villa palladiana unica nel suo genere per la splendida posizione in cui sorgeva. L’hotel dispone oggi di 31 camere (29 doppie e due singole) alcune con splendido terrazzo sulla vallata e delle vicine montagne, altre con un’incantevole panoramica del giardino, altre ancora con un curioso scorcio su Via Canova. Tutte le camere sono arredate con mobili antichi e rifinite con piacevoli esempi di artigianato italiano quali pregiati marmi, fine terracotta ed eleganti acquerelli.

SERVIZI IN ALBERGO: • Comodi letti • Accappatoio e ciabattine • Cuscini ipo-allergenici • Cassaforte elettronica • Aria condizionata • Asciugacapelli • Scrivania in camera • TV satellite • Rilevatori di fumo nelle camere • Sky TV • Mini Bar • WI-FI sia nelle camere che nelle aree comuni dell’Hotel • Linea cortesia deluxe in bagno • Linea telefono diretta L’Hotel Villa Cipriani offre servizio in camera, ricevimento disponibile 24 ore, portineria, servizio di cambio valuta, personale per meeting e riunioni, facchinaggio, servizio lavanderia, garage chiuso e parcheggio scoperto, a richiesta noleggio biciclette e auto attraverso il concierge.

PRENOTA ORA

 

CONTATTI

INDIRIZZO : Via Canova 298 , Asolo (TV)

 

Per informazioni CONTATTARE lo : Tel : 0423 523411 ; Fax : 0423 952095

e-mail : reservation@villacipriani.it sito : www.villaciprianiasolo.com

12 + 15 =

ENTRA NEL SITO WEB DELLA VILLA